Economia circolare, stare bene a 360° gradi

Far girare l’economia…quante volte abbiamo sentito questa frase? Parecchie…

Ma se l’economia fosse in grado di rigenerarsi da sola?

No, no, non stiamo scherzando! E’ una cosa possibile visto che esiste l’economia circolare.

Non ne hai mai sentito parlare?

E’ il momento allora di toccare l’argomento e di farlo dal principio con la definizione data da Ellen MacArthur Foundation:

“Economia circolare è un termine generico per definire un’economia pensata per potersi rigenerare da sola. In un’economia circolare i flussi di materiali sono di due tipi: quelli biologici, in grado di essere reintegrati nella biosfera, e quelli tecnici, destinati ad essere rivalorizzati senza entrare nella biosfera.”

In poche parole la possibilità di riutilizzare più volte un materiale per evitare sprechi inutili.

Stando al sito economiacircolare.com, questa tipologia di sistema economico passa attraverso 5 fasi essenziali:

  1. Eco Progettazione: Progettare i prodotti pensando fin da subito al loro impiego a fine vita, quindi con caratteristiche che ne permetteranno lo smontaggio o la ristrutturazione.
  2. Modularità e Versatilità: Dare priorità alla modularità, versatilità e adattabilità del prodotto affinché il suo uso si possa adattare al cambiamento delle condizioni esterne.
  3. Energie Rinnovabili: Affidarsi ad energie prodotte da fonti rinnovabili favorendo il rapido abbandono del modello energetico fondato sulle fonti fossili.
  4. Approccio Ecosistemico: Pensare in maniera olistica, avendo attenzione all’intero sistema e considerando le relazioni causa-effetto tra le diverse componenti.
  5. Recupero dei Materiali: Favorire la sostituzione delle materie prime vergini con materie prime seconde provenienti da filiere di recupero che ne conservino le qualità.

Sempre dalla Ellen MacArthur Foundation, uno studio da loro effettuato rivela che, in Europa, l’economia circolare può generare un beneficio economico da 1.800 miliardi di euro entro il 2030, dare una spinta al Pil di circa 7 punti percentuali addizionali e creare nuovi posti di lavoro.

Insomma, l’economia circolare sembra dover sostituire quella lineare (basata) sull’accessibilità di grandi quantità di risorse ed energia non solo per preservare l’ambiente che ci circonda ma anche per migliorare i nostri stili di vita quotidiani.

Del resto il rispetto dell’ambiente, la riduzione delle emissioni dei gas inquinanti, il riuso dei materiali è una priorità che i paesi industrializzati hanno messo nero su bianco con il Protocollo di Kyoto il quale prevedeva, entro il 2012, una riduzione del -5% delle emissioni di anidride carbonica.

Il nostro paese, che aveva sottoscritto un accordo per riduzione del -6,5%, non è riuscita nell’obiettivo toccando “solo” quota solo del -4,6%.

Ma c’è ancora tempo per raggiungere importanti obiettivi di sostenibilità visto che la seconda fase del Protocollo si concluderà nel 2020.

A proposito di sostenibilità, una delle voci che possono essere correlate all’economia circolare è quella di economia sostenibile intesa come sviluppo della società perseguito rispettando il concetto di sostenibilità dal punto di vista sociale, economico ed ambientale. Dal punto di vista ambientale l’utilizzo delle risorse deve permettere alle stesse di potersi rigenerare in modo da fornire alle generazioni future lo stesso livello di risorse dei periodi precedenti.

L’economia sostenibile in pratica, si fonda sulla capacità del sistema Terra di ripristinare in un certo periodo le stesse energie utilizzate. Per questo motivo è necessario che sistema ecologico e sistema economico giacciano sullo stesso piano.

Energia e sostenibilità che, in termini pratici, si sintetizzano in efficienza energetica; realtà in cui il nostro paese non sfigura affatto visto che siamo tra i maggiori paesi con una intensità energetica primaria inferiore di circa il 18% rispetto alla media UE.

Anche noi di Valente Teknoimpianti diamo volentieri il nostro piccolo contributo alla causa dell’efficientamento energetico.

Come? Realizzando impianti radianti nella tua abitazione per esempio, attivando il bonus caldaie e il Conto Termico.

A proposito di caldaie, ti precisiamo che per rispettare i criteri di efficienza energetica, vanno rispettati determinati requisiti.

Dal sito efficienzaenergetica.enea.it scopriamo che:

“L’etichetta energetica per tutti i sistemi termici per il riscaldamento e la produzione di acqua calda sanitaria, è obbligatoria dal 26 settembre 2015, come da regolamento EU n.811/2013. La normativa prevede una doppia etichettatura: una per il generatore di calore e una etichetta per l’impianto, detta di “insieme” o di “sistema”. Per generatore di calore si intendono le caldaie a combustibile liquido o gassoso, le pompe di calore, le pompe di calore a bassa temperatura, gli impianti di cogenerazione, gli scaldacqua tradizionali, gli scaldacqua solari, gli scaldacqua a pompa di calore, i serbatoi per l’acqua calda.”

L’etichetta è divisa a sua volta in tre settori:

  • Settore 1: è il settore che identifica l’apparecchio. È qui che troviamo il nome o il marchio del costruttore e il nome del modello. Un pittogramma mostra che la caldaia funziona in modalità riscaldamento ambiente e che produce anche acqua calda sanitaria.
  • Settore 2: è il settore che mostra la classe di efficienza energetica a cui appartiene l’apparecchio.
  • Settore 3: in questo settore, con l’aiuto di pittogrammi sono indicati:
  • il livello di potenza sonora, per indicare la rumorosità, in decibel,
  • la potenza termica nominale in kW, arrotondata alla cifra intera più vicina,
  • la possibilità di programmare anche la produzione di acqua calda.

Come vedi non è cosi semplice adattare un impianto a rispetto dell’ambiente e all’uso delle energie sostenibili; per questo ci siamo noi!

Se hai bisogno di sistemare il tuo impianto idrico ed elettrico non esitare a contattarci, ci trovi a Fara San Martino.

Se hai bisogno di più informazioni, puoi compilare il form nella sezione Contatti oppure inviarci una mail a info@valenteteknoimpianti.com.

Siamo a tua completa disposizione per darti qualità e sicurezza nel rispetto del ciclo naturale della vita!

admin

I commenti sono chiusi